Ora Esatta

histats

statistiche gratuite

Contatore Visite


Visits today:33
Visits in this month:2201
Visits in this year:42340
Visits total:541776
Bots today:29
Date since:2010-05-11

Risorse

Home
Francesco Monteleone ti dà il Benvenuto nel sito
Presentazione dell'Autore PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 07 Luglio 2007 10:54

Francesco Monteleone, ingegnere Elettrico, progettista di Impianti Elettrici Civili ed Industriali, Light Designer, Esperto di Sicurezza Antincendio (prevenzione, rivelazione e spegnimento), progettista di sistemi di sicurezza antieffrazione e TVCC, esperto di Informatica hardware e software, Responsabile della Qualità UNI EN ISO 9000, Professore di Elettrotecnica. Effettuo progettazioni, consulenze e direzione lavori per le tipologie impiantistiche prima citate. Offro assistenza alle imprese per effettuare le verifiche riguardanti il collaudo dell'impianto elettrico prima della messa in esercizio (DPR 462/01) con strumentazione professionale.

Per contattarmi compilate il form nella pagina in alto a destra FAQ & Contatto

Iscrizioni:

- Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo;

- Albo del M.I. di cui alla Legge 139/2006 (ex L.818/84): Professionisti Antincendio;

- Albo dei Consulenti tecnici del Giudice CTU;

- Albo dei Certificatori Energetici Regione Sicilia;

English version

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Ottobre 2019 20:40
Leggi tutto...
 
Joomla 3: il login con icona PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 28 Ottobre 2019 20:25

Condivido questo breve articolo che, sembrerà banale, ma mi ha fatto perdere del tempo:

se volete predisporre il LOGIN all'interno di un sito, realizzato con Joomla, dal FRONTEND (la pagina web che si vede) basta semplicemente andare su moduli, cliccare sul modulo Login e modificare la sua posizione mettendolo in posizione Login, et voilà comparirà nel frontend un omino nero accanto all'icona con la lente di ingrandimento della ricerca. Non è necessario alcun modulo aggiuntivo, utile solo nel caso che si vogliano inserire icone personalizzate.

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Ottobre 2019 20:31
 
Joomla 3: La migrazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 28 Ottobre 2019 19:54

Seguendo la moltitudine di guide sul web ci vengono suggerite varie metodologie per effettuare la migrazione di un sito web basato sul famoso CMS JOOMLA 3, ma la soluzione più semplice è quella di usare Akeeba Backup, la nota applicazione di Joomla che si utilizza per il backup. Seguendo questa guida non sarà necessario neanche usare l'utility Kickstart sempre di Akeeba. In sostanza dovrete:

Sito vecchio: installare Akeeba Backup, effettuare un backup completo di database (le impostazioni con o senza database si devono impostare con database), scaricarlo con Filezilla, dalla cartella la cui posizione predefinita del file sarà in /administrator/components/com_akeeba/backup. Il file con l'estensione JPA avrà nel nome data e ora del backup (si potrebbe scaricarlo col browser, ma vista la delicatezza dell'operazione meglio essere sicuri dell'integrità del file che è tipica dei FTP).

Sito Nuovo: effettuare l'upload del file di Akeeba Backup, del vecchio sito, sul nuovo sito web nella cartella home.

A questo punto nel vecchio sito usare la funzione di Akeeba Backup: SITE TRANSFERT WIZARD, che trovate nel pannello di controllo, che vi guiderà in tutte le operazioni per il trasferimento del sito che verrà effettuato dal vecchio sito, senza bisogno di altre applicazioni.

Ovviamente dovrete tenere a portata di mano il nome e la password del database nuovo, nonchè l'indirizzo IP del nuovo database, che troverete nel pannello di controllo del Vs. Host che fornisce lo spazio web, nome utente e password del Super User del nuovo sito.

Tutta l'operazione durerà da 30 min a 1 ora a seconda della velocità della connessione internet e delle dimensioni del sito originale.

Per quanto riguarda il motore di ricerca dovrete entrare nel pannello di controllo del webmaster almeno su Google e Bing, in modo da inviare il nuovo sito, Vi verrà richiesto di caricare un piccolo file nella cartella home del Vs. sito per assicurarsi che ne siate proprietari, dopo ciò inviate la Sitemap, generalmente creata da un'applicazione dedicata che gira sul sito con Joomla.

Se volete potrete effettuare un redirect del sito andando a caricare nella cartella Home del Vecchio Sito un file .htaccess che dovrà essere preso dalla cartella home del Vs. Host. dove risiede il vecchio sito, scaricato in txt e modificato inserendo quanto di seguito scritto:

RewriteEngine on
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^VECCHIOSITO.it [NC,OR]
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^www.VECCHIOSITO.it [NC]
RewriteRule ^(.*)$ https://NUOVOSITO.it/$1 [L,R=301,NC]

Va salvato, chiuso e in Windows aprendo la linea di comando con cmd modificato in .htaccess con il comando DOS rename c:/vecchiofile.txt c:/.htaccess copiato il file all'interno della cartella home del vecchio sito web. Da questo momento in poi il server Apache leggendo il file redirizionerà tutte le richieste per il vecchio sito verso il nuovo sito.

Spero che la breve guida, realizzata da esperienza sul campo, sia stata utile.

 
Protezione trifase di linee monofasi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 05 Novembre 2017 18:10

Buon giorno, sono un piccolo artigiano elettricista, un mio cliente mi ha chiesto di identificare il punto della norma che disciplina la scelta degli interruttori di protezione nei quadri elettrici.

In particolare abbiamo questo problema:
Su un quadro elettrico esistente ho riscontrato la presenza di un interruttore magnetotermico quadripolare a protezione di tre linee monofase.
Sul neutro sono stati collegati i tre neutri dei circuiti, le fasi invece sono state collegate una su ogni fase del circuito.
Questo è ammesso dalla norma? Dove posso approfondire l'argomento?
"L'esperienza mi porta a proteggere una linea monofase con un adeguato interruttore monofase ed una linea quadripolare con una adeguato interruttore quadripolare, ma non ho trovato nessun riferimento sulle norme in mio possesso"
La ringrazio anticipatamente della sua attenzione. Saluti, Francesco
RISPOSTA: Può lasciare l'impianto così com'è, infatti le 3 linee monofasi (quindi anche i 3 neutri) sono debitamente protetti dall'interruttore quadripolare, non vale altrettanto per la selettività: il distacco di una linea disalimenta tutte le linee. L'unico accorgimento da rispettare è che le sezioni di fasi e neutri devono essere identitche. Ovviamente la corrente nominale dell'interruttore deve verificare la portata del cavo. Per approfondire l'argomento vedasi CEI 64-8 parte 4 e parte 5.
 
Sistemi trifase a tensioni diverse PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 05 Novembre 2017 18:05

Buona sera, complimenti per il blog. Volevo sapere come segnare le tre fasi nella concatenata per distinguerle dal tri fase con neutro(R-S-T-N) sistemi trifasi a 220 V concatenata e 400 V concatenata.
Grazie mille.
Claudio

RISPOSTA: Intanto le fasi si distinguono per il colore, ma penso che nel suo caso siano cavi butilici: in questo caso le fasi ed il neutro si distinguono fasciando le estremità dei cavi con nastro isolante colorato. Non c'è distinzione fra 400 concatenata e 220 concatenata, quindi si possono usare terne trifasi di colori diversi.
 
« InizioPrec.12345Succ.Fine »

Pagina 1 di 5

Pubblicità

Link consigliati:
OGGETTI IN VENDITA KIJIJI
Se vi interessa contattatemi tramite ebay
OGGETTI IN VENDITA SUBITO
Se vi interessa contattatemi tramite subito
TORRISIGROUP
Professionale gestore siti Web
Il mio Profilo LinkedIn
Francesco Monteleone
Il sito Web dell'IISS Nautico Gioeni-Trabia
Creato per intero da Francesco Monteleone


Ultime notizie

I più letti

Biglietto da visita

biglietto visita no indirizzo.jpg

Ing. Monteleone Francesco P.IVA 06206570829