Ora Esatta

histats

Contatore Visite


Visits today:60
Visits in this month:4690
Visits in this year:21808
Visits total:396034
Bots today:47
Date since:2010-05-11

Risorse

Home
Francesco Monteleone ti dà il Benvenuto nel sito
Il campo magnetico rotante PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 30 Gennaio 2017 14:38

Il motore asincrono trifase (detto anche MAT) è una delle meravigliose applicazioni del campo magnetico rotante scoperto/inventato da Galileo Ferraris, la cui dimostrazione è un pò difficile da spiegare ai non addetti. In breve grazie ad una particolare configurazione degli avvolgimenti del motore nello statore (cioé la carcassa esterna) si riesce a creare, grazie anche all'alimentazione in corrente alternata trifase, un campo magnetico con un nord e sud che girano dentro il motore. Questo campo magnetico porterà in rotazione il rotore grazie all'effetto delle correnti indotte sullo stesso per la legge di Faraday-Newmann-Lenz. Per rappresentarvi quest'astrazione ho svolto in laboratorio un piccolo esperimento che Vi darà la reale rappresentazione del campo magnetico rotante: vedrete una pallina di mouse (il cui interno è ferromagnetico) ruotare attirata da questo campo rotante.

LINK AL VIDEO

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Gennaio 2017 15:06
 
Presentazione dell'Autore PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 07 Luglio 2007 10:54

Francesco Monteleone, ingegnere Elettrico, progettista di Impianti Elettrici Civili ed Industriali, Light Designer, Esperto di Sicurezza Antincendio (prevenzione, rivelazione e spegnimento), progettista di sistemi di sicurezza antieffrazione e TVCC, esperto di Informatica hardware e software, Responsabile della Qualità UNI EN ISO 9000, Professore di Elettrotecnica. Effettuo progettazioni, consulenze e direzione lavori per le tipologie impiantistiche prima citate. Offro assistenza alle imprese per effettuare le verifiche riguardanti il collaudo dell'impianto elettrico prima della messa in esercizio (DPR 462/01) con strumentazione professionale.

Per contattarmi compilate il form nella pagina in alto a destra FAQ & Contatto

Iscrizioni:

- Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo;

- Albo del M.I. di cui alla Legge 139/2006 (ex L.818/84): Professionisti Antincendio;

- Albo dei Consulenti tecnici del Giudice CTU;

- Albo dei Certificatori Energetici Regione Sicilia;

English version

Ultimo aggiornamento Mercoledì 23 Dicembre 2015 00:05
Leggi tutto...
 
Breve vademecum su Joomla 3.6 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 09 Gennaio 2017 15:37

Avendo terminato da poco l'installazione di un complesso sito internet scolastico delll'Istituto Istruzione Superiore Gioeni Trabia di Palermo, mi sembrava opportuno condividere alcuni risultati raggiunti. Intanto il sito internet si trova all'indirizzo nauticopa.gov.it , essendo un sito scolastico ho utilizzato il template pasw4 http://paswjoomla.net/joomla/ molto ben fatto e ricco di contenuti già pronti, adatti per un neofita di siti web scolastici (onestamente a me non servivano, in quanto sapevo già cosa pubblicare e come configurare i menù).

Doppio obiettivo principale sono le firme sulle circolarion-line e la distribuzione delle e-mail con i nuovi contenuti. tipo newsletter automatiche ad ogni contenuto nuovo: il primo risultato l'ho ottenuto con un modulo per le circolari già predisposto sul template ma che volendo è autonomo e funziona con le ChonoConnettivity e ChonoForms che però devono essere attivate e con un modulo di un certo Vales che si scarica da internet; il secondo risultato l'ho ottenuto con un ottima estensione che si chiama NotificationAry che funziona benissimo ed invia email automaticamente agli indirizzi degli utenti Registered o Author, o altri, in modo automatico ad ogni contenuto che si specifica (l'estensione è un pò lunga da configurare, ma molto efficace).

Un altro obiettivo raggiunto è stato quello di consentire la pubblicazione delle circolari e della bacheca rsu, queste opzioni si fanno da frontend, ma si devono configurare gli utenti, per rsu ho autorizzato l'utente, appositamente creato solo Register e Author, dal menù dell'Area dedicata agli RSU, in questo modo si possono gestire gli articoli direttamente dal frontend.

L'Albo Pretorio, generalmente affidato dalle scuole a Ditte esterne, tipo Argo, invece lo gestisco dall'interno con un ottimo modulo del template di cui sopra.

Per la galleria foto ho usato PhocaGallery, Extplorer per visualizzare e caricare media e contenuti, Filezilla ovviamente per l'FTP. In questo template i menù di destra e sinistra non separano le finestre dei link contenuti, quindi si devono creare più menù diversi.

 
Orologi a verga PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 06 Novembre 2016 21:33

Essendo un appassionato di orologi, anche antichi, non posso non parlare degli orologi a verga. Considerando che l'uomo ha sempre sognato di misurare il tempo, per farlo con un oggetto portatile ha dovuto aspettare il 17 esimo secolo, quando cominciarono a nascere i primi orologi da tasca. Questo avevano un particolare sistema di carica con una microcatena che si arrotolava, bilancieri che giravano sopra pietre preziose (diamanti) per evitare il logorio, casse generose in argento. I meccanismi generalmente non avevano tante complicazioni, solo nel 18 esimo secolo sono stati creati i primi meccanismi complessi da Breguet,

Vi consiglio questo sito per imparare la storia degli orologi a verga  https://vergefusee.com/

Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Dicembre 2016 22:49
 
Armi aria compressa: calcolo della velocità di un proiettile PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 05 Ottobre 2016 08:41

A qualche appassionato potrebbe capitare di dover calcolare la velocità  di un proiettile di un'arma ad aria compressa. Nei banchi di tiro esistono dispositivi adatti, i cronometri, che con delle fotocellule determinano il tempo su una distanza nota. Chi volesse, SOLO PER UN'ARMA AD ARIA COMPRESSA, testarrne la velocità di uscita di un proiettile potrebbe farlo con un esperimento di fisica suggerito dal bellissimo sito www.earmi.it del magistrato Mori, preziosissima guida nel dedalo di leggi che regolamentano il settore. Purtroppo nei calcoli descritti nel sito c'è un errore, perché i conti non tornano, però  l'idea è ottima e ve la ripropongo con il calcolo corretto. In sostanza è necessario costruire un pendolo che poi dovrò andare a colpire con il proiettile, facendolo oscillare, per il principio di conservazione dell'energia quella cinetica del proiettile si trasformerà in potenziale nel pendolo, dall'equivalenza

1/2 x Mpro x v2 = Mpen x g x L x (1-cos Φ)

Dove Mpro è la massa del proiettile (calibro 4,5 tipica 0,56 grammi) ed Mpen è quella del pendolo in grammi, g è l'accelerazione di gravità pari a 9,81, L la lunghezza del pendolo, Φ è l'angolo di cui oscilla (cos Φ è la funzione coseno presente in calcolatrice), ricaverò la velocità v (estraendo la radice quadrata) che convertita mi darà  anche i joule di energia del proiettile.

La costruzione del pendolo la ripropongo dal sito www.earmi.it: la massa del pendolo deve essere una saponetta di 200-250 grammi (il sapone cattura il proiettile in modo da acquistarne completamente la sua energia), il pendolo deve essere sospeso in modo da non ruotare quando colpito (quindi si deve realizzare con 2 doppi fili da cucito ancorati su un doppio cardine come nel disegno:

Pendolo

Il calcolo della velocità è  v = √ (2 x Mpen x g x L x (1-cos Φ)/Mpro)

Il calcolo dell'energia in joule è E = 1/2 Mpro v2

Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Ottobre 2016 11:08
 
« InizioPrec.12345Succ.Fine »

Pagina 1 di 5

Pubblicità

Link consigliati:
OGGETTI IN VENDITA
Se vi interessa contattatemi tramite ebay
TORRISIGROUP
Professionale gestore siti Web
Il sito Web Nautico
Creato da Francesco Monteleone
questo è uno spazio pubblcitario a disposizione
Il mio Profilo LinkedIn
Francesco Monteleone
Segnalasito
Segnalasito
Bottone Scambio Directory Pubblicitaonline.it


Ultime notizie

I più letti

Biglietto da visita

biglietto visita no indirizzo.jpg

Ing. Monteleone Francesco P.IVA 06206570829